Capodanno Pisano

Posted on: Mer, 20/03/2013 - 13:02   By: simona.morani

 

Il Comune di Vicopisano celebra il CAPODANNO PISANO con tre eventi:
 
- riapertura del complesso Monumentale di Palazzo Pretorio e Rocca del Brunelleschi che saranno aperte al pubblico, secondo il consueto orario, fino a tutto novembre con visite guidate a cura del Gruppo Culturale 'Ippolito Rosellini' di Pisa
 
- gli eventi della 'Festa del Camminare' che nel fine settimana del capodanno pisano celebrano Vicopisano e il Monte Pisano. Ai camminatori che parteciperanno al cammino in programma domenica mattina dalle ore 8.30 'Cammino Pellegrino' guidato dal prof. Giovanni Ranieri Fascetti saranno omaggiati del calendario pisano 2014
 
- intervento dei figuranti dell'Associazione Festa Medievale di Vicopisano alle ricostruzioni e rievocaioni storiche in programma a Pisa nei giorni 23725 marzo
 
 
Il Capodanno Pisano:
Fino al 1749 Pisa aveva un suo calendario secondo il quale il primo giorno dell’anno cadeva il 25 marzo, giorno dell’Annunciazione della Vergine Maria. Con 9 mesi in anticipo rispetto al calendario gregoriano. Il nuovo anno è scandito da un raggio di sole che a mezzogiorno del 25 marzo (quest’anno all’una perché l’ora legale entrerà in vigore la notte tra il 24 e il 25) penetra nel Duomo da una finestra rotonda e va a colpire un uovo di marmo sopra una mensola posta sul pilastro accanto al pergamo di Giovanni Pisano. 
Il calendario pisano restò in vigore per secoli a Pisa e nelle terre appartenenti alla Repubblica Pisana o comunque legate fortemente alla città alfea: la costa tra Portovenere e Civitavecchia, Gorgona, Capraia, Elba, Pianosa, Corsica, Sardegna, Baleari, Gaeta, Reggio Calabria, Tropea, Lipari, Trapani, Mazara, Tunisia, Algeria, Egitto, Palestina, Siria, la città di Azov (sul fiume Don) e infine a Costantinopoli dove i pisani e i veneziani furono gli unici occidentali a potersi stabilire.
 
 
 
 
Contatti: 
Simona Morani
Biblioteca Comunale
Tel: 
050796117
E-mail: 
biblioteca@comune.vicopisano.pi.it