Didattica: la scrittura

Posted on: Ven, 04/03/2016 - 13:00   By: simona.morani

LA SCRITTURA DAL MEDIOEVO ALL'ETA' MODERNA

La scrittura, così come quasi tutto ciò che conosciamo, si è evoluta moltissimo nel corso dei secoli. Anche senza andare a scomodare gli Egizi o i Sumeri che utilizzavano un sistema di scrittura completamente diverso dal nostro basato sugli ideogrammi, basta prendere in mano un documento di cento, centocinquanta anni fa per trovarsi di fronte ad una scrittura differente dalla nostra. Le differenze, oltre a riguardare la lingua in cui il documento è scritto, riguardano molto di più il modo in cui questo documento è scritto e naturalmente tali differenze si notano maggiormente man mano che torniamo indietro con i secoli.

La scienza che studia le scritture antiche si chiama Paleografia (dal greco paleos=antico e graphos=segno) ed è una scienza molto complessa che coinvolge moltissime conscenze. Il nostro è un itinerario molto più semplice, che utilizzerà alcuni dei documenti posseduti dall'Archivio storico di Vicopisano.

Utilizzando alcune delle pergamene medievali riutilizzate come copertine nel '500 potremo osservare alcuni esempi di calligrafia del 2-300, mentre con il '400 osserveremo l'affermarsi della carta come supporto per la scrittura e l'utilizzo dell'italiano come lingua scritta. Il nostro percorso terminerà con alcuni esempi di scrittura cinquecentesca e seicentesca, con il progressivo affermarsi delle forme corsive e l'abbandono dei calami a vantaggio delle penne con la punta fine, più veloci e scorrevoli.

E allora cominciamo...