Punteruolo rosso della palma

Posted on: Mar, 19/01/2016 - 13:27   By: landi

IL PUNTERUOLO ROSSO DELLA PALMA

Contrasto alla diffusione

 

Il “Piano di azione regionale per contrastare la diffusione del Punteruolo rosso” prevede il monitoraggio delle infestazioni a cura del Servizio Fitosanitario Regionale con la collaborazione delle Amministrazioni dei comuni in cui è presente l’insetto. L’obiettivo è quello di consentire l’applicazione delle misure di profilassi e di difesa chimica sopra descritte fino all’abbattimento delle palme irrimediabilmente compromesse.

Il metodo più sicuro per evitare la diffusione di R. ferrugineus è rappresentato dalla distruzione delle parti attaccate, di piante secche o gravemente compromesse. I proprietari delle piante da abbattere devono comunicare al SFR la data di inizio delle operazioni di abbattimento, queste dovranno essere effettuate alla presenza di un Ispettore Fitosanitario che dovrà verificarne la corretta realizzazione secondo modalità atte a ridurre i rischi di diffusione dell’infestazione.

In particolare:

1) l’abbattimento deve essere effettuato possibilmente nelle prime ore del mattino di giornate fresche, evitando giorni con forte piovosità che può rallentare l’esecuzione degli interventi e giornate con ventosità eccessiva che può favorire il volo degli adulti;

2) le dimensioni del cantiere devono essere tali da permettere che le operazioni di abbattimento siano effettuate in sicurezza tenendo conto degli spazi occorrenti alle macchine operatrici e delle dimensioni della pianta da abbattere;

3) deve essere predisposta la copertura dell’area sottostante la proiezione della pianta da abbattere con un telone di plastica dello spessore di almeno 0,20 millimetri al fine di agevolare le operazione di rac- 10 colta delle parti vegetali tagliate e di tutti gli stadi di sviluppo dell’insetto;

4) in caso di piante di notevoli dimensioni si procederà con il taglio a sezioni, avvalendosi anche di carro gru, asportando per prima le foglie e l’apice vegetativo, evitando la caduta libera a terra;

5) se in occasione del taglio si rilevano cavità con presenza di larve o adulti le parti tagliate devono essere tempestivamente chiuse in buste di plastica;

6) in caso di abbattimento di piante di ridotte dimensioni può essere previsto direttamente il taglio del tronco al di sotto del colletto della pianta con o senza la rimozione della ceppaia, tenuto conto che di solito il R. ferrugineus non attacca tale organo della pianta;

7) raccolta e imbustamento di tutti i residui caduti sul telone di plastica a fine operazione di abbattimento della singola pianta.

Le piante abbattute devono essere cippate/triturate possibilmente in loco e in seguito incenerite in siti autorizzati. Il sito di distruzione deve essere quanto più possibile vicino al luogo delle operazioni di abbattimento. Durante il trasporto deve essere assicurato che il carico non venga disperso accidentalmente per cui deve avvenire con camion chiusi o telonati Il materiale di risulta ottenuto deve avere dimensioni non superiori ai 2 cm; a seconda delle caratteristiche può essere trattato ulteriormente con un insetticida di contatto, sottoposto a trattamento termico (130 °C per 3 minuti) o destinato a centri di compostaggio, ecc. In alternativa può essere interrato ad almeno 3 m di profondità in discarica autorizzata.

La segnalazione di piante attaccate o della presenza dell’insetto al Servizio Fitosanitario Regionale costituisce un obbligo di legge (art.8 Decreto legislativo 214/2005). A tal fine il servizio Fitosanitario Regionale può essere contattato ai seguenti recapiti:

SFR Via Pietrapiana, 30 - Firenze Tel 055 27551 - Fax 0552755231

SFR Via Roma, 3 - Pisa Tel 050 80061 - Fax 050 8006206

SFR Via Nardini, 3 - Livorno Tel 0586 264481 - Fax 0586 800089

Sito Web: www.regione.toscana.it

Email: serviziofitosanitario@regione.toscana.it 

In allegato documentazione della Regione Toscana ed Ordinanza Sindacale n.9 del 18 Gennaio 2016

Contatti: 
Geom. Enrico Bernardini
Ufficio Ambiente e Servizi Esterni
Tel: 
050.796527
Fax: 
050.796540
E-mail: 
bernardini@comune.vicopisano.pi.it