Festa Dèi Camminanti 27, 28 e 29 marzo

Posted on: Sab, 14/03/2015 - 16:35   By: caroti
 
68 eventi di cui 45 a Vicopisano da dove tutto è partito e 23 nei territori contermini compresi tra Lucca, Altopascio, Fucecchio, Pontedera, Pisa e Livorno. Una grande area che trova il suo fulcro sul versante sud-est del Monte Pisano (dove è adagiata Vicopisano) e si estende per pendici e pianure, bagnate dall’Arno e dai ricordi dell’antico Lago di Sesto (con Capannori, Buti, Bientina, Calcinaia, Cascina, Calci e San Giuliano Terme).
 
Un ambiente consueto che regala scorci inusuali quando lo si vive camminando e con la lentezza dell’andare a piedi. Una collezione di iniziative che promuovono il camminare come mezzo per aprire varchi nei confini prima di tutto della mente.
 
Il primo viaggio sarà leggere il programma (in allegato quello completo, in jpg e pdf). Si può partecipare a una o più iniziative. Alcune sono ad accesso libero e altre richiedono prenotazione. Scelto l’evento o gli eventi, se necessario, si può prenotare online su www.camminanti.it (per ogni evento c'è il form per la prenotazione). Oppure si può scrivere e telefonare a Sara e a Valentina che forniscono assistenza per la prenotazione  degli eventi e informazioni di cui hai bisogno. Irene e Raffaella, invece, aiutano a trovare l’alloggio più comodo.
 
 
PROGRAMMA
 
Per chi vuol camminare si possono scegliere: 2 cammini il venerdi (uno notturno, per cui c'è già lista d'attesa), 12 il sabato e 6 la domenica. A questi percorsi si aggiungono 2 viaggi a piedi e un cammino pellegrino (le 3 tappe della Via dei Navicelli - link al video: sabato partenza da Altopascio e il lunedi della settimana santa arrivo a Livorno). Da Livorno si può continuare il viaggio lungo la COSTA TIRRENICA fino a Piombino con altri 4 giorni di cammino In un unico viaggio a piedi.
 
Ci sono altri 16 percorsi a piedi, un po’ più corti e per tutti in cui chi conduce ci introdurrà storie affascinanti o anche dolorose: un viaggio nel romanico, due lezioni di fitoalimurgia, una piccola conferenza sulla storia idraulica della pianura compresa tra il Monte pisano e le Cerbaie, un laboratorio di cartografia digitale partecipata, un incontro di redazione, percorsi nel centro di Livorno, di Stagno, di Pisa e di Vicopisano e per giardini delle ville di Vicopisano
 
Ci sono tante attività per bambini: arrampicata, piccoli percorsi, studio del cielo e delle erbe, un laboratorio per costruire teatri da passeggiata e un piccolo archeolab sempre a disposizione in piazza.
 
Gli ospiti della festa sono tutti e tutte le Camminanti, grandi e piccini che si daranno appuntamento come sempre nei momenti più conviviali della festa (pasti, merende e feste!) per disperdersi poi nei meandri di un programma ricco e vario. Ci sono tanti momenti dove i Camminanti possono ritrovarsi e scambiarsi numeri di telefono e sensazioni: sono i momenti conviviali, il fuoco in piazza con concerti e musiche, quelli per ristorarsi, mangiare o riposare: sono tutti quelli contrassegnati dalla categoria [Passi alla Festa?].
 
I Camminanti che arriveranno a Vicopisano da tutta Italia saranno tanti e tutto è pronto per ospitarli.
 
Tra questi gli ospiti che vengono da lontano. Quest’anno sono:
 
ANTONIO MORESCO venerdi 27 alle ore 17.00 e alle ore 20.00, fondatore di Repubblica Nomade.
FRANCO ARMINIO venerdi 27 alle 20.00 e sabato 28 alle 9.30, paesologo, poeta e scrittore.
RICCARDO CARNOVALINI e ANNA RASTELLO domenica 29 alle 15.00, autori di PasParTu.
DANIEL DELMINISTRO domenica 29 alle 9.30, passeur di Io sto con la Sposa, il film documentario diretto da Antonio Augugliaro, Gabriele Del Grande e Khaled Soliman Al Nassiry.
 
 
LA FESTA 2015
 
I Comuni che hanno aderito, oltre a Vicopisano, Altopascio, Bientina, Buti, Calci, Calcinaia, Capannori, Cascina, Fucecchio, Livorno, Lucca, hanno organizzato cammini o altre iniziative nei loro territori e si sono dati un appuntamento comune il sabato pomeriggio al Frantoio di Vicopisano per la tradizionale merenda di accoglienza per chi sarà giunto a piedi anche da lontano.
 
La Festa 2015 fonde accoglienza e movimento, coniuga stare e andare, apre un varco realizzando un gemellaggio tra Abitanti e Camminanti, unisce la passione dei camminanti per l’andar passo dopo passo per luoghi e paesaggi all’amore di chi quei paesaggi li abita, tra chi va e chi sta. La partecipazione al programma e all’organizzazione di tante persone e tante associazioni locali sintetizza, senza tanta retorica, questo percorso che ha portato camminanti e abitanti ad avere una festa dove la dimora e la nondimora arrivano a coincidere.
 
Ora il varco è aperto.
 
Passata questa edizione, che conclude un ciclo, l'Associazione Dèi Camminanti inzierà a pensare a un secondo ciclo di Feste Dèi Camminanti a Vicopisano e dintorni: dopo la festa, ogni mese, l’ultima domenica, continueranno, infatti, le camminate di ideazione e programmazione.
 
Infine un cenno all’immagine della festa: è il frutto del sogno dell’Associazione Dèi Camminanti che cura il coordinamento e le idee e ha messo insieme i colori della nuotatrice di Picasso, pelle come terra, acqua/cielo e scritte gioiose e festanti a mano libera, una pietra fotografata che aggiunge sostanza e peso. Piccoli simboli, che fanno il verso alle mappe tribali o piratesche, a ricordare i sensi e la natura, simboli che sono tracciati sul territorio con un segno vibrante, non fermo.
Il fondo pittorico e non tecnico racconta qual è e quanto è vasto il luogo della festa, insomma dove si può vagare, dove ci si vuol perdere, da dove si parte, dove si arriva.
 
Contatti: 
Simona Caroti
Ufficio Comunicazione
E-mail: 
comunicazione@comune.vicopisano.pi.it