In caso di sinistro stradale

Posted on: Mer, 21/11/2012 - 12:44   By: cerrai

Sinistro stradale e  sicurezza


Accertato che non siano presenti feriti o che, eventualmente, si sia già provveduto al loro soccorso, è opportuno attuare la messa in sicurezza del luogo, spostando tempestivamente i veicoli, in modo da non creare intralcio. Quando sia impossibile spostare i veicoli, per conflittualità sulla dinamica o oggettiva impossibilità della loro rimozione, è necessario chiamare le autorità competenti. Se si renda necessario l’intervento degli angenti di polizia stradale, è necessario  trattenersi comunque sul luogo, in modo da segnalare il pericolo agli altri utenti della strada, fintanto che non siano intervenute le competenti autorità. Qualora dall’incidente sia derivata la dispersione di sostanze pericolose, frammenti dei veicoli o altro che possa recare pregiudizio, è necessario segnalarlo alle autorità, anche quando non sia opportuno un loro intervento per il rilievo del sinistro. È opportuno ricordare che a partire dal 1 aprile 2004 l’obbligo di indossare FUORI DAI CENTRI ABITATI, giubbotto o bretelle retroriflettenti ad alta visibilità, qualora ci si fermi per qualsiasi motivo sulla carreggiata per segnalare il veicolo fermo o in avaria. Il giubbotto va altresì indossato, quando il veicolo fermo si trovi in corsie d’emergenza o piazzole di sosta. Non indossare il giubbotto rifrangente, oltre che a rappresentare un sicuro pericolo per la propria e altrui incolumità, è anche causa di una apposita sanzione amministrativa prevista, nella misura ridotta, pari a € 41 euro con decurtazione di 2 punti.


In caso di incidente.


In caso di incidente, è preliminarmente necessario appurare la presenza di feriti, e qualora se ne trovino, dare immediato soccorso, diretto e attraverso il 118, a tutti coloro che ne hanno bisogno. Nell’ipotesi di incidente con soli danni materiali, quando la constatazione della dinamica sia chiara e non controversa, preliminarmente si renderà necessario mettere in sicurezza delle persone, indossando il giubbotto rifrangente, dei luoghi, con rimozione dei veicoli, onde evitare intralcio, nonché con adeguata segnalazione dei veicoli sinistrati. In caso di incidente con soli danni alle cose, le parti, quando non vi siano difficoltà o incertezze sulla responsabilità dell’accaduto, si potranno scambiare i dati, anagrafici, telefonici, nonché assicurativi, per tutti gli ulteriori adempimenti successivi. Sarà sempre opportuno che , in caso di eventi non controversi, le parti procedano alla compilazione del C.I.D., modulo di constatazione amichevole, fornito da ogni compagnia assicurativa.


 


Chi interviene.


Quando si renda necessario l’intervento delle forze di “Polizia stradale” l’utente potrà chiamare indistintamente sia il 112, 113 o la locale polizia Municipale. Ad effettuare i rilievi potranno intervenire indistintamente tutte le forze di “Polizia stradale”, riconosciute dall’art. 12 del C.d.S., sia Carabinieri, sia Polizia, sia Polizia Municipale. Carabinieri e Polizia, ovvero chiamate indirizzate ai numeri 112 e 113, garantiranno un servizio 24 su 24. Polizia Municipale, potrà effettuare i rilievi solo durante l’orario di servizio, ovvero ogni giorno dalle ore 07.30 alle ore 19.30, compatibilmente con il personale presente o impiegato. A seguito dei rilievi effettuati, gli agenti intervenuti redigeranno in ufficio l’apposito rapporto.


Rapporto di rilievo incidente.


Quando si ritenga necessario, ai fini degli adempimenti conseguenti al sinistro, risarcimenti, opposizioni od altri usi, i soggetti coinvolti, o loro delegati,  potranno ottenere una copia del rapporto, previa richiesta formulata in carta semplice. Il rapporto di rilievo del sinistro sarà fornito in 30 giorni dalla richiesta. In caso di incidente con feriti, le copie non potranno contenere le dichiarazioni delle parti. Queste saranno rilasciate, se necessario solo successivamente allo scadere dei termini utili per proporre querela. Ogni copia sarà rilasciata previo pagamento di 20 euro, che saranno versati al momento del ritiro, direttamente all’Ufficio, oppure con bollettino postale su c.c. n. 138560 intestato Comune di Vicopisano, servizio Tesoreria, o con bonifico bancario, Iban IT 08B0760114000000000138560. Le copie potranno essere rilasciate alla persona richiedente o a soggetto dallo stesso delegato, recandosi direttamente presso gli Uffici negli orari di apertura al pubblico, oppure inviati all’indirizzo di posta elettronica fornito dal richiedente.