Tutti dar cestaio 30 ottobre

Posted on: Mar, 25/10/2016 - 11:46   By: caroti
Tutti dar Cestaio
Regista: Giacomo Ranieri Barsanti
 
Scenografia: bottega di cestaio, con cestaio autentico, Marco Gentili di Avane, intento al lavoro.
Con Carlo Caterini di Pisa, vernacolista;
Enrico Pelosini da Buti, poeta cantante improvvisatore in ottava rima; 
Stefano Benedetti di Pontasserchio, poeta, recita e impersona Giovanni Battista Anguillesi, poeta nato a Vicopisano; 
Riccardo Bartolotti di Pontedera, musicista, autore delle musiche dello spettacolo;
Giacomo Ranieri Barsanti di Avane, vernacolista.
 
La stagione del Teatro di via Verdi si apre con un appuntamento dedicato alla tradizione. Tutti dar cestaio è uno spettacolo a cura del GUT, Gruppo ‘urtura Toscana, in cui le tradizioni contadine, paesane ma anche letterarie della nostra regione sono rilette con la lente dell’ironia irriverente e del vernacolo.
Nella bottega del cestaio è all'opera Marco Gentili, di Avane. Mentre intreccia esegue un breve monologo. Si abbassano le luci e si ode Son Nato Carbonaio, colonna sonora dello spettacolo a cura di Riccardo Bartolotti. 
 
Arriva il carbonaio, Riccardo Bartolotti da Pontedera, un povero Cristo, l'ultimo rimasto del suo mestiere, il quale spesso e volentieri passa dal cestaio nella speranza di raccattare un pezzo di pane.
 
Di lì a breve arriva il terrazziere, Giacomo Ranieri Barsanti, di Avane, che dopo uno scambio di battute con i due personaggi precedenti recita sonetti e un racconto. Poi va a sedersi ad un tavolo apparecchiato alla contadina.
 
Si abbassano le luci e si ode la musica dedicata all'Anguillesi, sempre a cura di Riccardo Bartolotti, per l'ingresso di Stefano Benedetti, l'anima del poeta di Vicopisano che spunta da una nuvola di fumo. Due sonetti dell'autore saranno letti fuori campo da Federico Meini, di Nodica.
 
Arriva il cacciatore (Carlo Caterini, di Pisa) che ha visto il fumo da lontano e scambia l'anima dell'Anguillesi per un cinghiale, e gli vuole sparare. Tutti cercano di tranquillizzarlo ma lui nulla, spara. Poi si volta verso gli altri che fuggono, meno il cestaio che si arrabbia, essendo il padrone di casa. Ma alla fine anche lui è costretto alla fuga. Rimane sulla scena il cacciatore che recita sonetti e un monologo. Enrico Pelosini da Buti, cantore in ottava rima, interviene con i suoi canti quando crede opportuno. Alla fine cantiamo insieme un'ottava dedicata a Vicopisano, scritta da Carlo Caterini.
 
Saluti finali con in sottofondo la musica del carbonaio.
 
Tutti dar cestaio andrà in scena sabato 30 ottobre alle 17.00
Prezzo del biglietto 10 euro.
Ridotto over 65 e under 10: 8 euro. 
 
Informazioni
Teatro di Via Verdi
Tel. 338/109 4085
Contatti: 
Teatro di Via Verdi
Tel: 
338/1094085
E-mail: 
teatrodiviaverdi@gmail.com