XI Palio de' ciui

Posted on: Sab, 10/09/2016 - 15:21   By: caroti

Si correrà domenica 25 settembre (rimandato dal 18, causa maltempo, per la sicurezza degli animali), a Lugnano, il tradizionale Palio de' ciui, giunto alla sua undicesima edizione. Ma la festa inizierà sabato 24 con la processione dei figuranti in costume per le vie del paese, dalle 21.30. 

Domenica 25, alle 12.30, benedizione dei ciui e dei fantini, alle 15.00 sfilata delle contrade accompagnate dagli sbandieratori e dai musici del Gioco del Ponte di Pisa, alle 17.30 corsa dei ciui con assegnazione del cencio al vincitore. Gli organizzatori hanno aderito alle Giornate del Ciclamino per la lotta alla sclerodermia, organizzate da GILS Onlus (in allegato la locandina). Lugnano si colorerà di ciclamini per dare informazioni sulla sclerosi sistemica e per raccogliere fondi per la ricerca scientifica. GILS, infatti, ha indetto un bando di concorso per due progetti di ricerca sulla sclerosi sistemica per giovani ricercatori italiani. 

Il Palio de' ciui è una tradizione contadina delle campagne di Noce, durante la Festa patronale. Il Palio fu voluto e organizzato dalla compagna del proprietario della fattoria di Noce. Il Palio era una gran festa, una volta all'anno tutti i contadini che lavoravano nella fattoria avevano accesso alla villa per la preparazione della gara, si creava un forte spirito di gruppo e di comunità. 

Ogni contadino faceva partecipare alla corsa il proprio asino (o ciuo, secondo il vernacolo pisano) che veniva montato da giovani adolescenti. L'asino rappresentava un'indispensabile forza lavoro, ma soprattutto un fedele compagno che consentiva al contadino di spostarsi più velocemente. Inoltre le spese per mantenere un asino erano accessibili da quasi tutti i contadini, molti ne avevano uno ed era un orgoglio per loro mostrarlo durante la festa. La gara iniziava dalla fattoria, gli asini percorrevano l'odierna strada provinciale, rientravano a Noce e concludevano la corsa davanti alla fattoria. Il vincitore otteneva prodotti della terra, vino e olio. Per continuare questa tradizione e per rinnovare la voglia di stare insieme, onorando il sincero spirito contadino, a Lugnano viene riproposto ogni anno, con il massimo rispetto per gli animali, attentamente controllati e seguiti da veterinari, il Palio de' ciui, sempre con molto successo di pubblico. 

Le contrade: IL POGGIO (nel centro storico di Lugnano, colori bianco-celeste, stemma il serpente, capitano: Claudio Balduini), Monte Bianco (alle pendici del Monte Bianco, caratterizzato dalle cave rocciose e biancastre, colori bianco-rosso, stemma l'aquila, tre vittorie l'ultima nel 2015, capitano: Nikita Retini), San Giorgio (situata nella parte centrale di Lugnano, colori blu e rosso, stemma il dragone, una vittoria nel 2010, capitano: Alessandro Genovesi) e Pozzo Antico (zona della Piana di Noce, colori giallo e nero, stemma il gabbiano, cinque vittorie, l'ultima nel 2014, capitano: Dario Ciabatti). 

Contatti: 
Ufficio Comunicazione
Tel: 
050/796525
E-mail: 
comunicazione@comune.vicopisano.pi.it