Ordinanza di regolamentazione ripulitura terreni

Posted on: Gio, 08/06/2017 - 17:13   By: caroti

Ordinanza n.74 del 5 giugno 2009

OGGETTO: REGOLAMENTAZIONE DEGLI INTERVENTI DI RIPULITURA DEI TERRENI

PER LA PREVENZIONE DEGLI INCENDI A TUTELA DELLA PUBBLICA INCOLUMITA'

Constatato il permanente pericolo di incendio che interessa il Monte Pisano nei mesi estivi, riscontrato che le esperienze degli anni scorsi hanno dimostrato che un'alta percentuale di incendi si è sviluppata proprio a causa della presenza di terreni lasciati incolti o non debitamente puliti, specialmente lungo le strade pubbliche e le zone abitate, considerato che la presenza di terreni incolti e non puliti rappresenta un grave pericolo per la proprietà, abitazioni e terreni confinanti nonché per il patrimonio naturale boschivo e faunistico e, soprattutto, per quanti abitano, lavorano o frequentano le zone montane,

il Sindaco Juri Taglioli ordina:

a tutti i proprietari di terreni confinanti con:

- strade, piazze, aree di pubblica circolazione anche private;

- zone adiacenti a strutture viarie esclusa la viabilità dei viali parafuoco;

- zone circostanti insediamenti civili e industriali o strutture ricettive;

DI PROCEDERE ENTRO IL TERMINE PERENTORIO DEL 10 GIUGNO DI OGNI ANNO ALLA RIPULITURA DI UNA FASCIA DI TERRENO COMPRESA FRA 10 E 20 METRI, IN RELAZIONE AL RISCHIO D'INCENDIO, LUNGO I CONFINI DELLE AREE SOPRA INDICATE E NELLE ZONE DI TRANSIZIONE TRA BOSCO E OLIVI, QUALI SEMINATIVI, OLIVETI E VIGNETI, NELLE ZONE DI TRANSIZIONE TRA BOSCO E INCOLTI, NELLE ZONE DI TRANSIZIONE TRA BOSCO E PASCOLI E NELLE ZONE DI TRANSIZIONE TRA CASTAGNETI DA FRUTTO COLTIVATI E BOSCO CIRCOSTANTE, MEDIANTE L'ELIMINAZIONE DELLA VEGETAZIONE ARBUSTIVA E INFESTANTE IN GENERE, ERBA SECCA E QUANT'ALTRO POSSA FAVORIRE L'INNESCO E LA PROPAGAZIONE DEL FUOCO.

 

Avverte:

Che devono essere comunque rispettate le normative vigenti relative a presidi sanitari (diserbanti e affini) a tal scopo utilizzabili e alle modalità di ripulitura consentite.

Che l'inosservanza della presente ordinanza comporterà l'applicazione di una sanzione amministrativa pecuniaria di una somma minima pari a 51,60 euro e massima pari a 516,50 per ogni proprietà, in applicazione del combinato disposto di cui all'art. 8.5 e 8.6 del Piano Operativo Antincendi vigente e all'art. 39 comma 2 della L.R. 39/2000, senza pregiudizio all'azione penale qualora dal fatto derivasse un reato. 

 

 

Contatti: 
Ufficio Ambiente
Tel: 
050/796526-27
E-mail: 
ambiente@comune.vicopisano.pi.it