Ordinanza di divieto di abbruciamento/combustione

Posted on: Gio, 08/06/2017 - 16:11   By: caroti

Il Sindaco Juri Taglioli ordina su TUTTO IL TERRITORIO COMUNALE

- il divieto assoluto di abbruciamento/combustione all'aperto di qualsiasi tipo di residuo vegetale, agricolo e/o forestale;

- il divieto assoluto di qualsiasi tipo di operazione di cui all'art. 58 comma 1 del Regolamento Forestale della Regione Toscana e nello specifico:

  • accensione di fuochi e carbonaie;
  • abbruciamento/combustione di residui vegetali;
  • uso di strumenti o attrezzature a fiamma libera o che possano produrre scintille o faville;
  • accumulo o stoccaggio all'aperto di fieno, paglia o altri materiali facilmente infiammabili;
  • qualsiasi tipo di operazione che possa creare pericolo mediato o immediato di incendi:
  • quanto sopra nelle seguenti aree:
  1. nei boschi e nelle aree assimilate (L.R. 39/2000);
  2. negli impianti di arboricoltura da legno;
  3. nella fascia di terreno contigua alle aree di cui sopra per una larghezza pari a 50 metri qualunque sia la destinazione dei terreni della fascia stessa

- il divieto assoluto di abbandonare e gettare, anche da automezzi in transito, oggetti o materiali di qualunque tipo che possano dare innesco al fuoco o favorirne la propagazione;

- ai proprietari dei terreni di garantire il buono stato di manutenzione della viabilità campestre e poderale di specifica pertinenza, al fine di consentire una agevole percorribilità ai mezzi di soccorso e/o di pronto intervento in caso di incendio;

- ai proprietari e ai possessori di tutte le aree classificabili come potenziali siti di innesco di incendi boschivi ossia: bosco, aree assimilabili, impianti di arboricoltura da legno, terreni incolti, coltivi e pascoli situati entro 50 metri dalle aree boscate colpite o minacciate da incendio; di garantire il libero accesso ai veicoli operativi inviati per le operazioni di estinzione.

E' consentito in deroga l'uso di bracieri e barbecue per la cottura dei cibi nelle aree urbane e nei giardini oppure in altre pertinenze dei fabbricati di qualsiasi destinazione, entro 20 metri di distanza dai fabbricati stessi, adottando comunque le necessarie cautele per evitare l'innesco e la propagazione incontrollata del fuoco.

I DIVIETI SOPRA INDICATI SONO IN VIGORE DAL PRIMO GIUGNO FINO AL 31 AGOSTO, FATTA SALVA EVENTUALE PROROGA. 

IN ALLEGATO L'ORDINANZA N.66 DEL 5 GIUGNO 2017 SU DIVIETO DI ABBRUCIAMENTO/COMBUSTIONE ALL'APERTO DI QUALSIASI RESIDUO VEGETALE, AGRICOLO E/O FORESTALE.

SEGNALIAMO CHE OLTRE ALLE SANZIONI AMMINISTRATIVE INDICATE DALLA PRESENTE ORDINANZA

POSSONO ESSERE APPLICATE LE SANZIONI PREVISTE DALLA LEGGE REGIONALE CHE OSCILLANO FRA I 1.033 E I 3.099 EURO

Contatti: 
Ufficio Ambiente
Tel: 
050(796526-27
E-mail: 
ambiente@comune.vicopisano.pi.it