Nuove sculture in Via del Pretorio

Posted on: Gio, 10/11/2016 - 11:52   By: caroti
SULLA STRADA DI POZZETTO
L’artista francese Michel Pozzetto ha donato al Comune di Vicopisano i volti d’argilla che “sorveglieranno” Via del Pretorio e il cammino verso la Rocca
 
Un’artista geniale, estroso ed eclettico che viene da Paluds de Noves un piccolo, ma grazioso villaggio della Provenza vicino a St. Remy (non molto distante d Avignone), ma che ha anche un po’ d’Italia nel cuore, visto che suo nonno era di origine livornese.
Michel Pozzetto, con sua moglie Agnès, è stato ricevuto martedì 8 novembre dal Sindaco, Juri Taglioli e dal Vicesindaco, Matteo Ferrucci.
L’artista francese ha portato con sé circa 30 teste d’argilla che sono state posizionate proprio da Michel nei portatorce disseminati lungo il cammino che dal Municipio conduce fino alla Rocca di Vicopisano.
Si tratta di piccoli volti che inseriti in questo contesto sembrano osservare le persone ed i turisti che avranno il piacere di visitare il borgo e di raggiungere attraverso Palazzo Pretorio.
Un’idea che è nata durante un precedente soggiorno di Michel in Italia. L’artista francese è rimasto affascinato dalla bellezza di Vicopisano e, osservando i portatorce, ha subito pensato di creare qualcosa per dare una vita a questi oggetti inanimati.
In effetti è questa la filosofia che sta alla base di tutte le “creature artistiche” di Pozzetto che umanizza, nel vero senso della parola, strumenti che non vengono più utilizzati e, più in generale, oggetti gettati via dai loro proprietari.
Un lavoro certosino, quindi, che cerca di recuperare la funzionalità degli scarti, rendendoli protagonisti dell’opera d’arte.
In questo ovviamente una parte di fondamentale importanza è recitata dalla genialità di Michel che ha dichiarato durante la conferenza stampa nella Sala Consiliare del Comune di Vicopisano che “la funzione dell’artista è quella di rendere evidente ciò che le altre persone non vedono”, ecco allora che i portatorce diventano dei guardiani del cammino che conduce alla Rocca del Brunelleschi e che le parti metalliche di vecchie zappe, vanghe ed altri attrezzi da lavoro diventano immigrati italiani che vanno a cercare fortuna in Francia come è rappresentato nella scultura che Michel ha donato al Comune di Calcinaia (comune gemellato con quello di Noves) nel 2014 e che tuttora è conservata gelosamente in Piazza Noves a Calcinaia.
Altre opere di Pozzetto sono state esposte nel Museo Nazionale di Marsiglia, a Santa Maria a Monte, a Porto, mentre prossimamente una sua opera farà parte del “cammino dei presepi” (“Chemin de crèches”) a Monaco in Francia.
“Per il 2017, alla fine di giugno _ ha spiegato Michel _  con Paolo Grigò abbiamo cominciato a parlare di un progetto che porterà a Calcinaia alcuni artisti di Noves che verranno a realizzare le loro opere proprio nei Giardini di Piazza Indipendenza. Anch’io sarò presente. Mentre nel mese di dicembre, in occasione della sessantesima edizione della Mostra Internazionale  di Arles, sono stato invitato a esporre il mio particolare presepe fatto con materiali di recupero al Salon de Santonniers”.
Felice di questo omaggio, il Sindaco Taglioli ha voluto vedere le opere posizionate lungo il percorso assieme all’artista francese.
“Ringrazio Michel – ha concluso il primo cittadino - un uomo davvero gentile e simpatico, per il magnifico regalo che ha fatto alla nostra comunità; un dono che rende il nostro paese ancor più bello ed attraente per i turisti e per tutti coloro che apprezzano l’arte”.
 
Contatti: 
Ufficio Comunicazione
Tel: 
050/796525
E-mail: 
comunicazione@comune.vicopisano.pi.it