Mozione ad oggetto: rifacimento/ristrutturazione ponte di Lugnano

Posted on: Gio, 21/02/2019 - 15:33   By: caroti

Oggetto: rifacimento/ristrutturazione ponte di Lugnano

 

Premesso

- che il ponte di Lugnano-Cascina sarà oggetto di ristrutturazione con ripristino delle condizioni statiche, riparazione degli elementi strutturali ammalorati e messa in sicurezza dei percorsi pedonali protetti come da progetto della Provincia di Pisa;

- che il cronoprogramma dei suddetti lavori prevede 11 settimane di di chiusura parziale con regolamentazione del traffico a senso unico alternato e 14 settimane di chiusura completa per un totale di 25 settimane;

- che il periodo di chiusura totale del ponte comporta disagi di varia natura e danni economici alle attività commerciali del territorio;

- che ConfCommercio si è fatta portavoce dei disagi dei commercianti e, al fine di trovare una soluzione condivisa fra le parti coinvolte, ha organizzato una nuova assemblea pubblica, invitando tutte le istituzioni coinvolte, che si è tenuta  a Lugnano il 18 febbraio 2019;

- che dalla suddetta assemblea pubblica è emersa con forza la necessità di coinvolgere anche il Governo affinché possa affiancare e sostenere economicamente la costruzione di un ponte alternativo a quello da ristrutturare, soluzione il cui costo si aggira sui 2/3 milioni di Euro;

- che, qualora non fosse possibile ottenere l'ingente finanziamento da parte del Governo, in seconda istanza sarebbe comunque importante abbreviare i tempi di chiusura totale del ponte prevedendo turni di lavoro domenicale e notturno. 

 

Considerato

Che il Comune di Vicopisano ha già fatto la sua parte partecipando a tutte le conferenze dei servizi chiedendo fin da subito: 

- la realizzazione delle passerelle ciclopedonali;

- la minimizzazione dei tempi di chiusura totale;

- una rotatoria provvisoria all'incrocio tra la S.P. Vicarese e la S.P. Cucigliana-Lorenzana per fluidificare al massimo il traffico durante la fase di cantiere, rotatoria che il Comune stesso renderà definitiva nell'ambito delle opere pubbliche 2019;

- chiedendo e ottenendo il servizio supplementare di ambulanza 188 che sarà a carico della Regione Toscana e/o della Azienda USL Toscana Nord Ovest. 

 

Considerato

Che per il progetto la Provincia di Pisa ha stanziato circa 1.050.00 di euro, la Regione circa 290.000 e che le associazioni di categoria hanno valutato in 70.000.000 Euro la possibile perdita di fatturato. 

Il Consiglio Comunale chiede al Sindaco e alla Giunta Comunale

1) In prima istanza di coinvolgere il Governo affinché possa sostenere economicamente la costruzione di un ponte alternativo. 

2) In seconda istanza di attivarsi per reperire le risorse necessarie, attraverso un accordo Governo, regione Toscana, Provincia di Pisa e i Comuni interessati (Vicopisano e Cascina) a finanziare, in quota parte, la realizzazione di detto lavoro o in alternativa che i due Comuni affianchino la Provincia con maggiori somme necessarie a sostenere turni di lavoro domenicale e notturno occorrenti per ridurre a 10 settimane i tempi di chiusura. 

3) Di attivarsi chiedendo al Prefetto un intervento per coordinare le operazioni e quindi dare la possibilità alla Provincia di utilizzare il ribasso d'asta della gara sempre per ridurre a 10 settimane la chiusura totale. 

4) Di sottoscrivere il documento di verbale uscito dall'assemblea del 18/2/2019 (che prevede la richiesta al Governo la realizzazione del ponte alternativo) a condizione che l'iter progettuale della Provincia non subisca nessuno stop, scongiurando quindi l'ipotesi che, come evidenziato dal dirigente della Provincia di Pisa, eventuali ritardi possano causare cedimenti strutturali del ponte. 

 

 

Contatti: 
Ufficio Comunicazione
Tel: 
050/796525
E-mail: 
comunicazione@comune.vicopisano.pi.it