La voce in una foresta di immagini invisibili

Posted on: Mer, 13/02/2019 - 17:40   By: caroti
LA VOCE IN UNA FORESTA DI IMMAGINI INVISIBILI
Laboratorio di e con CHIARA GUIDI
15 febbraio alle ore 15.00 e 16 febbraio alle ore 14.00
Teatro di Via Verdi Vicopisano
 
Il laboratorio indagherà sulla relazione tra il suono della voce e quello delle parole che vengono pronunciate. La mia attenzione va innanzi tutto alla voce in sé, per scoprirla, per farne suonare tutti i timbri e i toni che possiede, prima di entrare nella dimensione della parola e vedere come è fatta e a cosa allude. 
Credo che attraverso il potere del suono della voce si possa creare uno spazio in teatro dove, anche a occhi chiusi, lo spettatore riesca a vedere i colori, le forme, gli oggetti e le figure.
Cerco la musica, e non il significato delle parole, perché in essa esiste un cantare sottocutaneo dove l’incanto della voce permette di ritrovare, in ritardo, tutto il significato sospeso. L’attore è chiamato a fabbricare le parole e a metterle in risonanza con quanto lo circonda, affinché lo stesso spazio circostante possa rispondere, e cantare. La mia ricerca parte da qui: un’idea di voce come materia che posso toccare, per sapere sempre dove la voce si trova.
Chiara Guidi
 
Breve Biografia
Chiara Guidi ha fondato, con Romeo e Claudia Castellucci e con Paolo Guidi (della Socìetas Raffaello Sanzio, oggi Societas) sviluppando una personale ricerca sulla voce come chiave drammaturgica nel dischiudere suono e senso di un testo, ma anche come corpo, azione, disegno, rivolgendo la propria tecnica vocale sia a produzioni per un pubblico adulto sia elaborando una specifica concezione di teatro d’arte infantile. Societas riunisce dal 1981 artisti che condividono unʼidea di teatro prevalentemente basata sulla potenza visiva, plastica e sonora della scena. Tra le opere più recenti di Chiara Guidi: Monsieur Teste di Paul Valery (con i musicisti Michele Rabbia e Daniele Roccato), Esercizi per voce e violoncello sulla Divina Commedia di Dante (con il musicista Francesco Guerri), La terra dei lombrichi (da Alcesti di Euripide), Fiabe giapponesi (diretto insieme con Vito Matera) e Il regno profondo. Perché sei qui? lettura drammatica che la vede in scena con Claudia Castellucci, autrice del testo. Sempre con Claudia Castellucci conduce l’Istituto di Ricerca di Arti Applicate Societas che comprende tutte le attività teoriche e sperimentali che hanno luogo periodicamente nella sede principale del Teatro Comandini, a Cesena, dove nel 2019 si terrà Il ritmo drammatico, primo Corso di Alta Formazione cofinanziato con risorse del Fondo sociale europeo e della Regione Emilia-Romagna. Bando online su societas.es
 
 
ORARI
2 giorni/4 ore al giorno
15 febbraio 2019, dalle 15 alle 19
16 febbraio 2019, dalle 10 alle 14
 
Massimo 20 partecipanti 
 
Info e iscrizioni: teatrodiviaverdi@gmail.com
 
Contatti: 
Teatro di Via Verdi
E-mail: 
teatrodiviaverdi@gmail.com