Un silenzio durato sette anni

Posted on: Ven, 03/02/2017 - 15:33   By: caroti
VENERDì 24 FEBBRAIO ore 21.00 ESAURITO
In replica il 25 febbraio ore 21.00
Ingresso gratuito fino a esaurimento posti solo su prenotazione
INFO E PRENOTAZIONI: 333 3560139 
(10-12 / 16-19)
Teatro di Via Verdi di Vicopisano - 
“UN SILENZIO DURATO SETTE ANNI”.
 
 
 
In occasione del 27° anniversario della morte di Sandro Pertini, l'Associazione Culturale Lungofiume, con il patrocinio del Comune di Vicopisano, presenta “UN SILENZIO DURATO SETTE ANNI”. Una serata evento al Teatro di Via Verdi a Vicopisano, in cui si parlerà di una donna e del suo silenzio. In replica sabato 25 febbraio alle 21.00 per sold out della serata del 24. 
 
“Facciamo così: se ti eleggono Presidente io me ne vado in Francia, a Nizza”.
L’8 luglio del 1978 suo marito, Sandro Pertini, viene eletto Presidente della Repubblica. La donna, che non è mai entrata al Quirinale durante i sette anni di Presidenza del marito, è Carla Voltolina.
“Un silenzio durato sette anni” è il titolo del progetto ed è una buona occasione per approfondire il ritratto di questa donna straordinaria. 
 
Seguirà uno spettacolo sulla storia d’amore di Carla e Sandro dal titolo “Quell’uomo, chiamato Pertini”, un elaborato teatrale nato da un’idea di Pietro Milanesi.
La Fondazione Sandro Pertini sarà partner di Lungofiume nell’organizzazione del progetto.
 
Carla Voltolina nacque a Torino il 14 giugno 1921.
 
Maturò ben presto la decisione di entrare nella Resistenza nelle “brigate Matteotti” come staffetta partigiana ed il destino la portò a scortare un uomo che proveniva da oltre confine.Quell’uomo era Sandro Pertini e con lui, Il 25 aprile 1945, festeggiò la liberazione dal nazifascismo a Milano.
 
Carla Voltolina fu giornalista fin dal periodo clandestino. Successivamente, cronista parlamentare, si occupò di inchieste sul mondo carcerario e della prostituzione pubblicando, con la senatrice Lina Merlin, il volume "Lettere dalle case chiuse" nel 1955.
Nel 1972 si laureò in Scienze Politiche presso l’Istituto Alfieri di Firenze e cinque anni dopo conseguì una seconda Laurea in Psicologia alll’Università di Torino.
Nel 1978 suo marito, Sandro Pertini, diventò Presidente della Repubblica.
Carla scelse di lavorare come psicologa a Roma al Forlanini, al Policlinico Gemelli e all’Ente Ospedaliero Monteverde.
Successivamente approdò in toscana e prestò il suo servizio a Santa Maria Nuova di Firenze e a Prato nel dipartimento di Igiene Mentale.
Si spense a Roma 6 Dicembre 2005 all'età di 85 anni, dopo una vita dedicata agli altri. Secondo le sue ultime volontà si fece cremare e le sue ceneri sono custodite nel piccolo cimitero di Stella accanto a quelle del marito.
 
 
Contatti: 
Associazione Lungofiume
Tel: 
333 3560139