Beni comuni, primi tre patti di collaborazione in fase di realizzazione

Posted on: Ven, 05/10/2018 - 11:34   By: caroti
Il Comune di Vicopisano tra i primi ad aver aderito al progetto di amministrazione condivisa dei beni comuni,
primi tre patti di collaborazione in fase di realizzazione e possibilità per i cittadini di presentare proposte e progetti all'Amministrazione Comunale
 
Il Comune di Bologna, in collaborazione con la rete associativa Labsus, ha approvato nel febbraio 2014 il primo regolamento comunale che, attuando il principio di sussidiarietà (art. 118, ultimo comma, Costituzione), realizza l’amministrazione condivisa dei beni comuni.
 
Dal concetto di mera "appartenenza" collettiva di beni pubblici al coinvolgimento dei cittadini nella concreta gestione degli stessi. Un nuovo modo di intendere il rapporto tra Amministrazione e cittadini che intende favorire, anche cercando di superare ostacoli burocratici e formalismi, iniziative di partecipazione effettiva dei cittadini nella cura e nella gestione di beni pubblici appartenenti alla collettività. 
 
Da allora alcuni Comuni italiani hanno adottato questo regolamento, il cui cuore sono i “patti di collaborazione”, sottoscritti dai cittadini (anche organizzati informalmente, per esempio in comitati di strada o di quartiere) e dall’Amministrazione Comunale.
 
Tramite i patti i contraenti definiscono gli obiettivi, i limiti e i contenuti delle attività di cura dei beni comuni, sia materiali (piazze, strade, verde pubblico, scuole, beni culturali e altri simili), sia immateriali (legalità, memoria collettiva, sicurezza, salute, turismo, innovazione tecnologica e altri simili).
 
Il vero valore aggiunto dell’amministrazione condivisa dei beni comuni sta nel fatto che, oltre a migliorare la qualità della vita dei cittadini, essa ricostruisce i legami di comunità, crea senso di appartenenza, coesione sociale e libera nuove energie.
 
Il Comune di Vicopisano è tra i primi ad aver aderito a questo progetto ed è addivenuto alla approvazione del Regolamento dei beni comuni a seguito del percorso partecipativo che si è svolto dal 22 dicembre 2015 (presentazione) a giugno 2015 (incontro finale dei partecipanti). In questo arco temporale si sono svolti (oltre alla presentazione e alla conferenza stampa iniziale) 9 incontri/laboratori nella varie frazioni del territorio comunale che hanno registrato circa 150 presenze. 
 
I primi tre patti di collaborazione riguardano i seguenti progetti di gestione e ri-generazione aree destinate ad uso collettivo: Uliveto Terme (Monumento ai Caduti e area sportiva in località Colmata, giardino parrocchiale a Lugnano e Parco del Volontariato a Vicopisano (i patti sono consultabili in allegato). 
 
Il Regolamento è uno strumento che consente in qualsiasi momento l'attivazione di nuovi "patti collaborazione" per esigenze varie che dovessero essere rappresentate da gruppi di cittadini e consente a queste forme di collaborazione e amministrazione condivisa trra cittadini e amministrazione di svilupparsi all’interno di un quadro giuridico di riferimento certo, fondato su regole semplici (in allegato i relativi file). Ma cosa si intende per bene comune? I beni comuni possono essere naturali (ambiente, acqua, aria), sociali (beni culturali, memoria storica, sapere), materiali (piazze, giardini pubblici, edifici pubblici ad esempio) e immateriali (es. spazio comune del web). L'obiettivo generale del percorso partecipativo svoltosi a Vicopisano ha avuto e continua ad avere come obiettivo quello di promuovere modalità innovative di rivitalizzazione  e di manutenzione di spazi, aree e strutture pubbliche attraverso l'attivazione e i l coinvolgimento dei cittadini e delle varie altre realtà sociali e produttive del territorio. 
 
Peraltro l'esperienza "pionieristica" di questi primi anni ha portato a definire meglio, a livello nazionale, i contenuti del regolamento dei "Beni Comuni" che sarà quindi oggetto di aggiornamento, mentre alcune compagnie assicurative hanno già definito adeguati strumenti di copertura (responsabilità civile e infortuni) molto snelli, economici e modulabili che permettono di tutelare singoli cittadini o gruppi, impegnati in attività brevi o di lunga durata, sia di natura semplice, sia con un certo grado di complessità.
 
 
Contatti: 
Ufficio Comunicazione
Tel: 
050/796581
E-mail: 
comunicazione@comune.vicopisano.pi.it