Pubblicato il bando per contributo affitti

Posted on: Gio, 04/05/2017 - 19:43   By: caroti

E' stato pubblicato all'albo pretorio, nell'apposita sezione del sito accessibile dalla homepage e in allegato il bando per l'assegnazione di contributi a integrazione dei canoni di locazione per l'anno 2017. 

- SCADENZA -

La scadenza di presentazione della domanda per ottenere contributi a integrazione dei canoni di locazione, secondo quanto previsto dal bando e fino a esaurimento delle risorse disponibili, è il 19 giugno 2017. 

- REQUISITI -

Per l'ammissione al bando è necessario il possesso dei seguenti requisiti alla data di presentazione della domanda: 

- residenza anagrafica nell'immbobile con riferimento al quale si richiede il contributo, situato nel Comune di Vicopisano;

- cittadinanza italiana o di uno Stato appartenente all'Unione Europea oppure di uno Stato non aderente all'Unione Europera a condizione di essere in possesso di: permesso di soggiorno in corso di validità o permesso per soggiornanti di lungo periodo (ex carta di soggiorno), residenza da almento diceci anni ininterrotti nel territorio nazionale ovvero da almeno cinque anni ininterrotti nella Regione Toscana;

- essere titolare di contratto di locazione a uso abitativo, regolarmente registrato all'Ufficio delle Entrare e in regola con il pagamento annuale dell'imposta di registro o per il quale il proprietario di è avvalso, comunicandolo al conduttore, del regime della "cedolare secca", per prima abitazione di un alloggio di proprietà privata (con esclusione di alloggi in categorie catastali A1 (abitazione di tipo signorile), A8 (ville), A9 (abitazioni con pregio artistico e signorile) o pubblica ubicato nel Comune di Vicopisano con obbligo di residenza anagrafica nel medesimo alloggio. Si dovrà specificare se è presente una situazione di morosità all'atto della presentazione della domanda e se risulta avviata una procedura di sfratto e dovranno essere indicati tutti gli elementi idoeni a identificare l'alloggio e la tipologia contrattuale, nonché i metri quadri dell'alloggio stesso. 

- Non titolarità di diritti di proprietà, usufrutto, uso e abitazione su immbili a uso avitativo nel territorio italiano o all'estero, da parte del richiedente e di ciascun componente del suo nucleo familiare, fatto salvo il caso di titolarità di proprietà assegnate in sede di separazione giudiziale al coniuge ovvero titolarità di pro-quota di diritti reali dei quali sia documentata la non disponibilità. A tale rigurardo si dovrà autocertificare in domanda tale requisito.

I cittadini extracomunitari dovranno presentare, al momento della consegna della domanda, la certificazione rilasciata dalla competerente autorità dello Stato estero di origine corredata di traduzione in lingua italiana autenticata dalla autorità consolare italiana, che attesti che tutti i componenti del nucleo familiare non sono titolari dei diritti di cui al punto 4, su beni immobiliari (alloggi) nel predetto Stato estero di origine. Nel caso di proprietà pro-quota di alloggio dovrà essere allegata la certificazione di indisponibilità dell'alloggio, tradotta in italiano secondo le forme di legge di cui sopra. 

Sono esentati dal presentare questa certificazione i cittadini extracomunitari in possesso di un permesso di soggiorno per asilo politico, protezione sussidiaria e motivi umanitari. Tali nuclei dovranno solo autocertificare l'assenza di titolarità. %

- Valore ISE (indicatore situazione economica) relativo all'intero nucleo familiare, risultante da certificazione, non superiore all'importo di due pensioni minime INPS (13.049, 14 all'anno) rispetto al quale l'incidenza del canone di locazione sia almeno parti al 14% (fascia A);

- Valore ISE relativo all'intero nucleo familiare, risultante da apposita certificazione, compreso tra 13.049,14 euro e 28.301,02 euro e un valore ISE non superiore a 16.500 euro con un'incidenza canone di locazione/ISE almeno pari al 24% (fascia B). 

 

- NUCLEO FAMILIARE -

Si considera quello composto dal richiedente e da tutti coloro che, anche se non legati da vincoli di parentela, risultano nel suo stato di famigli anagrafico alla data di presentazione della domanda. I coniugi fanno sempre parte dello stesso nucleo familiare anche quando non risultano nello stesso stato di famiglia, salvo che siano oggetto di provvedimento del giudice o di un procedimento in corso. Una semplice separazione di fatto non comporta la divisione del nucleo. 

 

- DETERMINAZIONE DELLA SITUAZIONE ECONOMICA -

Dovrà risultare da apposita attestazione ISE/ISEE 2017, riferita ai redditi percepiti nell'anno 2015 (dich. redditi presentata nel 2016) di tutti i componenti del nucleo familiare determinato come indicato al precedente articolo. 

Tale attestazione potrà essere rilasciata da un CAF o da altri sportelli ISEE autorizzati o direttamente tramite accesso al sito Internet INPS, www.inps.it, sezione servizi online-servizi per il cittadino. 

Al momento della presentazione della domanda è obbligatorio essere in possesso della NUOVA attestazione ISEE 2017 o della ricevuta attestante la presentazione della Dichiarazione Sostitutiva Unica (DSU) ISEE al CAF o all'INPS. 

Per i soggetti che dichiarano ISE zero o comunque un importo minore del canone di locazione l'ammissibilità della domanda è possibile solo in presenza di una o più delle seguneti circostanze che il richiedente dovrò autocertificare: 

- usufruisce di assistenza da parte dei servizi sociali del Comune di Vicopisano attestabile dall'assistente sociale; 

- usufruisce di redditi certificabili di qualsiasi tipo percepiti successivamente al primo gennaio 2016 (allegare documentazione reddituale);

- altra fonte accertabile di sostentamento del proprio nucleo familiare che permette il pagamento del canone di locazione anche derivante da aiuto economico di terzi, i quali sono tenuti a dimostrare di avere sufficiente capacità economica da consentire di prestare aiuto. Dovrà in questo caso essere allegata una dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà rilasciata dal soggetto che sostiene l'aiuto economico del nucleo familiare corredata dalla certificazione attestante il reddito del dichiarante (2016). 

- CRITERI PER LA FORMAZIONE DELLE GRADUATORIE -

FASCIA A

Vi saranno collocati i soggetti o nuclei familiari il cui valore Ise non sia superiore a 13.094,14 euro annui e la cui percentuale di incidenza dell'affitto sull'ISE non sia inferiore al 14%;

FASCIA B

Vi saranno collocati i soggetti o nuclei familiari

- con valore ISE comprenso tra 13.049,14 e 28.301,02

- con valore ISEE non superiore a 16.500 euro

- con percentuale di incidenza del canone di affitto sull'ISE non inferiore al 24%

Gli esiti della GRADUATORIA PROVVISORIA, con l'indicazione dei modi e dei tempi per effettuare eventuale ricorso, saranno pubblicati per 15 giorni all'Albo Pretorio online entro il 5 agosto 2017. La graduatoria potrà essere consultata tramite il sito Internet del Comune di Vicopisano, all'Ufficio Relazioni con il Pubblico, allo Sportello Casa e allo Sportello Immigrazi. Qualora entro i termini indicati non sia perventuta alcuna opposizione la graduatoria diventerà automaticamente DEFINITIVA. La GRADUATORIA DEFINITIVA sarà consultabile tramite il Sito Interne del Comune nei suddetti uffici. 

Il Comune di Vicopisano invierà eventuali comunicazioni ESCLUSIVAMENTE PER POSTA ELETTRONICA all'indirizzo dei singoli interessati. Nel caso in cui il richiedente non abbia comunicato il proprio indirizzo sarà necessario consultare il sito del Comune per visionare i provvedimenti che saranno adottati e pubblicati, circa l'eventuale esclusione o collocazione in graduatoria. Dell'avvenuta pubblicazione di tali esiti sarà data notizia a mezzo stampa e tramite sito Internet. 

 

- DETERMINAZIONE DEI CONTRIBUTI -

Il contributo sarà così determinato: 

- per i nuclei familiari inseriti nella fascia A è dell'importo necessario a ridurre l'incidenza del canone sul valore ISE fino al 14% e comunque fino a un massimo di 3.100 euro annui;

- per i nuclei familiari inseriti nella fascia B il conributo è dell'importo necessario a ridurre l'incidenza del canone sul valore ISE fino al 24& e comunque fino a un massimo di 2.325 euro annui. 

Il contributo è rapportato al periodo di validità del contratto calcolato in mesi interi e alla effettiva residenza anagrafica nell'alloggio. Le frazioni di mese inferiori a 15 giorni sono escluse dal calcolo del contributo. Non può essere cumulato con altri benefici pubblici da qualunque ente erogati per il presente anno e in qualsiasi forma a titolo di sostegno alloggiativo. 

- LIQUIDAZIONE DEI CONTRIBUTI -

Il Comune provvederà alla liquidazione dopo il trasferimento delle risosrse statali e regionali al Comune stesso e su presentazione, ENTRO IL 15 GENNAIO 2018, delle ricevute di pagamento del canone di locazione in regola con l'imposta di bollo o documenti equivalenti. Entro la stessa data deve essere prodotta anche la dimostrazione dell'avvenuto pagamento dell'imposta annuale di registrazione (2017) del contratto di locazione o dichiarazione del proprietario dell'immobile attestante l'opzione per la cedolare secca. 

 

- MODALITA' E TERMINE DI PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE - 

Le domande i cui moduli prestampati sono reperibili in allegato, all'URP, allo Sportello Casa (al primo piano del Palazzo Comunale), allo Sportello Immigrati (c/o Anagrafe del Palazzo Comunale) potrano essere presentate entro il 

19 giugno 2017

- ALLO SPORTELLO CASA (primo piano Palazzo Comunale il lunedì e il giovedì dalle 9.30 alle 12.30)

- ALLO SPORTELLO IMMIGRATI (ufficio anagrafe, sabato dalle 9.00 alle 11.00)

- UFFICIO RELAZIONI CON IL PUBBLICO (primo piano Palazzo Comunale dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 13.00)

- tramite PEC alla PEC del Comune: comune.vicopisano@postacert.toscana.it, indicando in oggetto "domanda di contributo affitto 2017)

 - per posta raccomandata AR al seguente indirizzo: Comune di Vicopisano - Via del Pretorio 1 56010 Vicopisano PIsa entro lo stesso termine (farà fede il timbro postale)

per fax al numero 050/796540.

L'ufficio Servizi Sociali (050/796504-62) è disponibile, al primo piano del Comune, il mercoledì e il venerdì dalle 10.00 alle 13.00. 

- In allegato alla domanda occorre presentare copia -

- fotocopia del contratto di locazione registrato

- fotocopia di almeno una ricevuta di pagamento del canone di locazione 2017

- per cittadini extracomunitari: certificazione proprietà beni immobili rilasciata dalla competente autorità dello Stato estero di origine (tradotta in italiano e autenticata)

Inoltre se il valore ISE è 0 o inferiore al canone di locazione e non è in carico ai servizi sociali allegare:

- dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà circa la fonte di sostentamento, rilasciata dal soggetto che sostiene l'aiuto economico del nucleo familiare. Alla dichiarazione dovrà essere obbligatoriamente allegata certificazione attestante il reddito del dichiarante. Il reddito dovrà essere congruo rispetto al sostegno prestato.

- dichiarazione da cui risulti che il richiedente usufruisce di redditi certificabili di qualunque tipo percepiti successivamente al primo gennaio 2016. 

 

- CONTROLLI E SANZIONI -

L'Amministrazione Comunale effettuerà ideoni controlli, anche a campione, sulla veridicità delle dichiarazioni sostitutive rese ai fini della partecipazione al presente bando, facendo riferimento alla Guardia di Finanza. Verrà data priorità al controllo sui concorrenti che presentano reddito uguale a zero o comunque inferiore rispetto al canone di locazione per il quale richiedono il contributo. 

Sarà cura del Comune trasmettere agli uffici territoriali della Guardia di Finanza i nominativi degli aventi diritto al contributo ai fini del predetto controllo.

 

Contatti: 
Ufficio Servizi Sociali
Tel: 
050/796504-62
E-mail: 
nardi@comune.vicopisano.pi.it