Avviso contributi per prevenzione sfratti per morosità

Posted on: Gio, 15/11/2018 - 19:26   By: caroti

A partire dalla data di pubblicazione del presente avviso pubblico (12 novembre 2018) e fino a esaurimento del fondo regionale per la prevenzione dell'esecutività degli sfratti per morosità incolpevole, i soggetti in possesso dei requisiti sotto elencati potranno presentare domanda per ottenere un contributo straordinario volto a prevenire l'esecutività degli sfratti per morosità nei confronti dei conduttori in temporanea difficoltà economica, determinata dalla perdita o dalla diminuzione della loro capacità reddituale in conseguenza della crisi economica, secondo quanto disposto nel presente avviso e fino a esaurimento delle risorse disponibili. 

Il contributo non può essere concesso per più di due volte allo stesso nucleo familiare. 

 

DESTINATARI E REQUISITI

Possono presentare richiesta i nuclei familiari che al momento della pubblicazione del presente avviso siano in possesso dei seguenti requisiti: 

- titolarità di un contratto di locazione di edilizia privata di unità immobiliare a uso abitativo regolarmente registrato e residenza nell'alloggio oggetto della procedura di rilascio da almeno un anno (esclusi immobili appartenenenti alle categorie catastali A1, A8, A9): 

- perdita o sensibile diminuzione della capacità reddituale nella misura di almeno il 30% rispetto all'anno precedente dovuta al peggioramento della situazione economica generale;

- almeno uno dei componenti del nucleo familiare residente nell'alloggio è un lavoratore dipendente, autonomo o precario colpito dagli effetti della crisi economica, con conseguente riduzione della capacità reddituale, per un evento verificatosi non oltre i 18 mesi antecedenti alla data di presentazione della richiesta, quale. licenziamento, escluso quello per giusta causa, giustificato motivo soggettivo e per dimissioni volontarie (tranne nel caso queste ultime siano riconducibili a una prolungata mancata retribuzione); 

- accordi sindacali o aziendali con riduzione dell'orario di lavoro;

- cassa integrazione ordinaria, straordinaria o in deroga;

- collocazione in stato di mobilità;

- mancato rinnoco di contratti a termine o di lavoro atipico;

- cessazione di attività libero-professionali o di imprese registrate alla C.C.I.A.A. aperte da almeno 12 mesi o consistente flessione dell'attività e del reddito derivante

- malattia grave, infortunio o decesso di un componente il nucleo familiare che abbia comportato la riduzione del reddito o la necessità di far fronte a spese mediche e assistenziali di particolare rilevanza;

- modificazione del nucleo familiare con perdita di una fonte di reddito per motivi quali separazione, allontanamento di un componente, detenzione;

- possesso della cittadinanza italiana o di un paese dell'Unione Europea ovvero, nei casi di cittadini non appartenenti all'UE, possesso dei requisiti previsti dall'articolo 40, comma 6, del decreto legislativo 25 luglio 1998, n.286;

- possesso di un reddito attuale ISE non superiore a Euro 35.000 e valore ISEE riferito al periodo post evento che ha determinato la morosità incolpevole non superiore al limite di accesso all'ERP, così come aggiornato con delibera della Giunta Regionale per la revisione biennale del limite di reddito (attualmente Euro 16.500);

- non titolarità per una quota superiore al 30%  di diritti di proprietà, usufrutto, uso o abitazione su immobili a destinazione abitativa siti sul territorio nazionale;

- possesso di beni mobili registrati non superiori a Euro 10.000;

- pendenza di un procedimento di intimazione di sfratto per morosità per il quale non sia ancora intervenuto il provvedimento di convalida ovvero quello convalidato, ma per cui  non c'è stata ancora esecuzione. 

 

TERMINI DI PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE

La presentazione avviene dalla data di pubblicazione del presente avviso pubblico all'Albo (12 novembre 2018) pretorio online del Comune fino a esaurimento delle risorse disponibili. Le domande presentate saranno raccolte in ordine di presentazione secondo il protocollo di ricezione ogni 15 giorni, partendo dalla data di pubblicazione del presente avviso e in tale ordine saranno esaminate ai fini dell'ammissione e dell'individuazione dell'ordine di priorità dalla Commissione Territoriale per il contrasto del disagio abitativo. 

La Commissione valuterà le domande in termini di ammissibilità e secondo l'ordine cronologico di protocollazione, ai fini di validità si prenderà in esame la data del protocollo in cui la domanda è completa di tutta la documentazione necessaria secondo un criterio di priorità correlato al maggior rischio di esclusione abitativa, individuato dalla Commissione stessa. 

 

MODALITA' DI PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE

Le domande devono essere compilate unicamente sui moduli predisposti dal Comune reperibili in allegato o distribuiti allo Sportello Casa o all'URP del Comune di Vicopisano o presso i Sindacati degli Inquilini. 

Le domande dovranno essere presentate alla sede dello Sportello Casa o all'URP del Comune. 

IN ALLEGATO 'L'AVVISO PUBBLICO COMPLETO E IL MODULO PER LA DOMANDA DA PRESENTARE. 

Contatti: 
Ufficio Servizi Sociali
Tel: 
050/796504-62
E-mail: 
nardi@comune.vicopisano.pi.it